SISTEMI DI PROTEZIONE

Per garantire la massima efficienza, il sistema di protezione deve raggiungere un solido legame con il substrato. A tal fine, un’accurata preparazione della superficie è necessaria. Il metodo giusto per stabilire la prassi viene trovato mediante semplici test. La base deve essere sufficientemente resistente alla compressione per accogliere i carichi. Per il legame ottimale del sistema di rivestimento al substrato deve essere impressa una forza >1,5 N/m2. Questo può essere determinato con un sopralluogo sul sito. Il substrato deve essere, prima dell’applicazione, trattato con delle resine reattive che gli permettano di raggiungere una secchezza sufficiente. Il contenuto di umidità residua del supporto non deve superare il 4 per cento della massa in generale. Questo è determinato, per esempio,

SOTTILE RIVESTIMENTO

con un dispositivo Tramex CME. Prima di iniziare il lavoro di rivestimento le impurità devono essere rimosse in modo che non si comportino come un film. Considerando lo stato delle superfici di fondo, metodi sono: 1 Loopsuperfici grezze e rivestimenti possono essere preparati mediante macinazione della stessa dopo che la superficie è stata accuratamente pulita mediante aspirazione. 2 Fresaturadai rivestimenti più spessi deve essere rimosso una superficie di substrato, parliamo si superfici contaminate da oli o carburante, questo può essere fatto mediante macinazione. Dopo la rimozio ne è fondamentale un ulteriore operazione per fornire sabbiatura.